GARDEN CENTER LE SERRE

Floricoltura, Vivaio a Piobesi Torinese
Via Guglielmo Marconi, 89, Piobesi torinese TODomani apertura alle ore 15:00Apertura alle ore 15:00Oggi aperto fino alle ore 19:00Domani apertura alle ore 08:30Apertura alle ore 08:30Oggi aperto fino alle ore 12:30Lunedì apertura alle ore 15:00Spiacenti, siamo chiusi
Prenota un tavoloFissa un appuntamentoEffettua un ordineVisualizza il menùChiama oraChiama 011 962 4951Indicazioni stradaliInviaci un messaggioWhatsApp 011 962 4951Inviaci un SMSInvia SMS a 011 962 4951ContattaciRichiedi un preventivo

Aggiornamenti

VISCUM ALBUM O VISCHIO
Ci approssimiamo alle feste di fine Anno e la nostra mente non può non associare le proprie immagini ad alcuni elementi tradizionali. Tra queste vi è senz'altro il Viscum a...
 altroVISCUM ALBUM O VISCHIO
Ci approssimiamo alle feste di fine Anno e la nostra mente non può non associare le proprie immagini ad alcuni elementi tradizionali. Tra queste vi è senz'altro il Viscum album, questo il nome scientifico del vischio, il cui utilizzo si perde nella notte dei tempi in Europa, sino agli antichi Druidi ed all'epoca di Ippocrate, nell’antica Grecia, dove i medici ne conoscevano e apprezzavano le proprietà terapeutiche. Pochi, infatti, ancora oggi sanno che questa pianta dai poteri officinali sia stata utilizzata anche per il trattamento di malattie e persino dei tumori per la sua presunta attività immunostimolante.

Rudolf Steiner ne avrebbe evidenziato le proprietà antitumorali. Al di là del fatto che non vi siano studi decisivi in materia, in ogni caso, da allora, il vischio è diventato un rimedio nella terapia oncologica complementare, in particolare in Europa. Il vischio è una pianta cespugliosa sempreverde, epifita, emiparassita, le sue radici non affondano però nel terreno, ma direttamente negli alberi, preferibilmente latifoglie, da cui dipende per i nutrimenti. Le sue foglie, sempreverdi, non hanno infatti una grande capacità di fotosintesi.
Le sue caratteristiche sono determinate dall’albero ospite, che solitamente e' un pioppo, un melo, una quercia ecc.
Pubblicato il giorno 28-dic-2017
BACCHE CHE COLORANO L'INVERNO
Gli arbusti da fiore che poi formano dei frutti, generalmente delle bacche, sono una notevole risorsa per abbellire e colorare il giardino nel periodo invernale, quand...
 altroBACCHE CHE COLORANO L'INVERNO
Gli arbusti da fiore che poi formano dei frutti, generalmente delle bacche, sono una notevole risorsa per abbellire e colorare il giardino nel periodo invernale, quando le fioriture primaverili ed estive sono soltanto un pallido ricordo: i rami, a volte anche densamente ricoperti di frutti porpora, rossi, bianchi, gialli e arancio, ricadenti per il peso che devono sopportare, sono estremamente decorativi e creano un punto focale molto attraente nel grigiore dell'inverno.
Per chi ha a cuore i problemi dell'ambiente non è da sottovalutare la fonte di cibo che questi arbusti costituiscono per tanti piccoli animali che vivono nelle nostre città, in particolare gli uccelli, anche se non tutti gli arbusti utilizzati a carattere ornamentale producono frutti commestibili.
Di seguito proponiamo una selezione delle migliori piante ornamentali ricche di bacche nel periodo autunno-invernale, adatte ad ottenere uno splendido effetto nei giardini ormai quasi privi di colore, oltre che a fornire cibo ai nostri piccoli amici che anche in questa stagione frequentano il giardino.
Non dimentichiamo che molti di questi arbusti hanno un bellissimo fogliame e producono anche splendide fioriture in primavera o in estate, cosicchè avremo due stagioni in cui godere della loro bellezza.
Pubblicato il giorno 28-dic-2017
Le piante che sfidano il freddo: Hellebori le rose di Natale...
ESPOSIZIONE : luminoso o parzialmente ombreggiato
Se avete un posto in giardino che, pur essendo luminoso, non riceve il sole diret...
 altroLe piante che sfidano il freddo: Hellebori le rose di Natale...
ESPOSIZIONE : luminoso o parzialmente ombreggiato
Se avete un posto in giardino che, pur essendo luminoso, non riceve il sole diretto durante i caldi pomeriggi d'estate, quello è il posto ideale per l'elleboro. Infatti queste piante sono adattabili, ma se messe in posti troppo ombreggiati crescono lentamente e fioriscono poco, mentre se esposte troppo al sole e al caldo le foglie possono scottarsi.
In giardino potete posizionarlo sotto un albero deciduo, in modo che dall'autunno alla primavera possa essere illuminata dal sole, mentre in estate potrà rimanere protetto. Potete anche metterlo alla base di un arbusto in modo tale da non ricevere il sole diretto durante le ore più calde. Alcuni lo inseriscono anche sotto piante sempreverdi, ma in questo caso fate attenzione che l'ombra creata non sia eccessiva e che le branche basali dell'albero siano sufficientemente alte da far filtrare almeno un pò di luce. Se invece scegliete una posizione colpita dal sole ricordatevi di fornire acqua in caso di lunghi periodi siccitosi, almeno sino a quando la pianta non si è affrancata ( 6 mesi).
Queste indicazioni sono adatte in particolare per il Nord Italia, ovviamente tanto più il clima in cui vi trovate è caldo e siccitoso tanto più l'elleboro dovrà essere posizionato all'ombra.
TERRENO: ben drenato, ricco di sostanza organica, neutro
Pubblicato il giorno 8-dic-2017

Un mondo di piante e fiori

Produzione e vendita di piante per interni ed esterni, confezioni regalo e consegne a domicilio. Consulenza fitopatologica per piante e prati, prodotti biologici a base di funghi micorrizici, gel di silice, propoli, beauveria bassiana, lecitina di soia..
 
La mappa mostra la sede dell'attività commerciale.
Indirizzo
Via Guglielmo Marconi, 89
10040 Piobesi torinese TO
Italia
Indicazioni stradali
Contatti
Orari di apertura
lun
15:00–19:00
mar
08:30–12:30
15:00–19:00
mer
08:30–12:30
15:00–19:00
gio
08:30–12:30
15:00–19:00
ven
08:30–12:30
15:00–19:00
sab
08:30–12:30
15:00–19:00
dom
Chiuso
Questo sito utilizza i cookie di Google per la fornitura dei propri servizi. Utilizzando il sito acconsenti all'uso dei cookie.